Questo articolo è stato letto 188 volte

Risposte a quesiti su domande di accesso ai contributi per opere pubbliche e messa in sicurezza di edifici

contributo-statale

A seguito della pubblicazione del modello per la richiesta dei contributi per la realizzazione delle opere pubbliche per la messa in sicurezza di edifici e del territorio, il Ministero dell’interno, rende note alcune risposte ai quesiti pervenuti agli uffici del Ministero inerenti le domande di acceso ai contributi.

LEGGI DOMANDE e RISPOSTE

SCARICA il MODELLO

Riportiamo di seguito i primi quesiti e le relative risposte del Ministero:

Quesito n.1

Domanda
Possono essere inviate richieste per opere che negli strumenti programmatori dell’ente è previsto il finanziamento con mezzi propri di bilancio.

Risposta
No l’Ente non deve aver già coperto l’opera con fondi propri;

Quesito n. 2

Domanda
1) è assolutamente necessario il cofinanziamento da parte dell’ente o l’opera può essere interamente finanziata dal contributo ministeriale;

Risposta
L’opera può essere interamente finanziata dal contributo ministeriale;

Domanda
2) è possibile presentare un progetto intercomunale, ossia da parte di due enti contigui, e in caso positivo come si deve procedere alla compilazione dei moduli da parte dei due o più enti che partecipano al progetto;

Risposta
Si, è possibile. Il modulo deve essere compilato esclusivamente dall’Ente che seguirà le procedure di gara e, di conseguenza, affiderà i lavori e pagherà i SAL. Resta fermo che l’opera dovrà essere inserita negli strumenti programmatori di tutti gli enti interessati. Al momento dell’inserimento nei documenti di programmazione l’opera deve essere identificata dal CUP. Per cui va assicurata la coincidenza tra l’Ente che segue la procedura di gara (richiede il CIG) e il titolare del CUP (richiedente) per garantire il monitoraggio;

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA