Riaccertamento straordinario dei residui

» Normativa

Decreto Ministero dell'economia e delle finanze 19/12/2016

Monitoraggio del maggior disavanzo da riaccertamento straordinario dei residui

Decreto Ministero dell'economia e delle finanze 2/4/2015

Criteri e modalita' di ripiano dell'eventuale maggiore disavanzo di amministrazione derivante dal riaccertamento straordinario dei residui e dal primo accantonamento al fondo crediti di dubbia esigibilita', di cui all'articolo 3, comma 7, del decreto legislativo n. 118 del 2011

Decreto legislativo 23/6/2011 n. 118

Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi, a norma degli articoli 1 e 2 della legge 5 maggio 2009, n. 42.

» Approfondimenti

Le criticità di cassa e la correlazione con il riaccertamento straordinario dei residui

V. Giannotti (10/4/2018)

Pronto lo schema di decreto per la riedizione del riaccertamento straordinario dei residui previsto dalla legge di bilancio 2018

V. Giannotti (30/1/2018)

La riedizione del riaccertamento straordinario dei residui. Condizioni e limiti

V. Giannotti (8/1/2018)

Correzione degli errori effettuati in sede di riaccertamento dei residui alla luce della legge di bilancio 2017

V. Giannotti (29/5/2017)

L'errore nel calcolo del disavanzo da riaccertamento straordinario negli enti in riequilibrio finanziario

V. Giannotti (20/4/2017)

Vedi tutti i documenti

» Interventi della Corte dei conti

Deliberazione Corte dei Conti - sez. regionale di controllo per la Liguria 6/4/2018 n. 81

La Sezione accerta lo squilibrio di cassa per gli esercizi 2015, 2016 e 2017 e la difficile riscossione delle entrate proprie, invitando l'Ente ad adottare le misure necessarie a ripristinare gli equilibri di cassa. Accerta l'erronea determinazione del FCDE per l'esercizio 2016, invitando l'Ente a rideterminare correttamente il FCDE a decorrere dal 2017, recuperando l'eventuale maggior disavanzo, pro quota, per le restanti annualità del piano di rientro del disavanzo da riaccertamento straordinario. Accerta l'erronea determinazione del FPV, invitando l'Ente a regolarizzare le scritture contabili. Accerta l'errata contabilizzazione dell'anticipazione di liquidità ex d.l. n.35/2013, invitando l'Ente a contabilizzare correttamente la stessa. La Sezione invita l'Ente a comunicare i provvedimenti intrapresi nonché l'aggiornamento dei dati finanziari entro il 30 giugno 2018.

Deliberazione Corte dei Conti - sez. regionale di controllo per la Sicilia 10/11/2016 n. 206

Comune di Godrano - Verifica 148 bis TUEL sul rendiconto 2014 e riaccertamento straordinario.

Deliberazione Corte dei Conti - sez. autonomie 2/11/2016 n. 31

Prime analisi sugli esiti del riaccertamento straordinario dei residui nei Comuni

Deliberazione Corte dei Conti - sez. regionale di controllo per il Lazio 20/10/2016 n. 106

Controlli ex art. 148-bis TUEL. – Valutazione del riaccertamento straordinario dei residui al 1° gennaio 2015. - Valutazione delle misure adottate a seguito della deliberazione n. 133/2014/PRSE. FCDE - Accantonamento al 1° gennaio 2015 non conforme a quanto disposto dall'art. 3, comma 7, lett. e) e dall'allegato 4/2, punto n. 9.3 del d.lgs 118/2011 – Necessità della valutazione del rischio di inesigibilità dei residui vetusti. - Art. 1, comma 509 della legge n. 190/2014: possibilità di accantonamento parziale del FCDE soltanto nel bilancio di previsione 2015. – Obbligo di approvazione di un nuovo riaccertamento straordinario dei residui. – Determinazione del risultato di amministrazione al 1° gennaio 2015, con accantonamento del FCDE, ricalcolato, e previsione del ripiano dell'eventuale disavanzo o maggior disavanzo. Anticipazione di liquidità ex D.L.35/2013. - Impossibilità di verificare le finalità della spesa iscritta al tit. III per l'intero importo dell'anticipazione riscossa nell'anno. – Necessità di di

Deliberazione Corte dei Conti - sez. regionale di controllo per il Lazio 20/10/2016 n. 109

Rend. 2014- Prev. 2015 - Controlli ex art. 148-bis TUEL. – Valutazione del riaccertamento straordinario dei residui al 1° gennaio 2015. - Valutazione delle misure adottate a seguito della deliberazione n. 37/2014/PRSE. Imputazione erronea alla parte corrente del bilancio di entrate da permessi a costruire – Necessità di annotare il vincolo conseguente nel risultato di amministrazione al 31/12/2014 e al 1° gennaio 2015. FCDE – Mancato accantonamento nel risultato di amministrazione al 1° gennaio 2015 in contrasto con quanto disposto dall'art. 3, comma 7, lett. e) e dall'allegato 4/2, punto n. 9.3 del d.lgs 118/2011. – Obbligo di approvazione di un nuovo riaccertamento straordinario dei residui. – Determinazione del risultato di amministrazione al 1° gennaio 2015, con accantonamento del FCDE, ricalcolato, e previsione del ripiano dell'eventuale disavanzo o maggior disavanzo. Perdurante crisi di liquidità dell'Ente. - Assenza di procedure di evidenziazione dei vincoli alle entrate. Anticipazione di liquidità ex

Vedi tutti i documenti

» Note applicative

Bozza di deliberazione della Giunta Comunale sul riaccertamento straordinario dei residui e del primo accantonamento al FCDE.

V. Giannotti (www.bilancioecontabilita.it 29/4/2015)

Note applicative - La bozza di determinazione del responsabile dei servizi sul riaccertamento dei residui attivi (Atto 4)

V. Giannotti (www.bilancioecontabilita.it 10/3/2015)

Note applicative - La bozza di determinazione del responsabile per la costituzione del fondo pluriennale vincolato di parte capitale (Atto 3).

V. Giannotti (www.bilancioecontabilita.it 3/3/2015)

Note Applicative - La bozza di determinazione del responsabile dei servizi sul riaccertamento dei residui passivi (Atto 2)

V. Giannotti (www.bilancioecontabilita.it 24/2/2015)

» Principi contabili

Documenti e allegati

Principio contabile - Il riaccertamento straordinario dei residui

Documenti e allegati

Principio contabile - Il fondo crediti di dubbia esigibilità in sede di rendiconto

Documenti e allegati

Principio contabile - La gestione del bilancio da parte del tesoriere

» Allegati 5/1 e 5/2

Documenti e allegati

Allegati n.5/1 e n.5/2