Questo articolo è stato letto 4 volte

La corretta imputazione contabile delle attività relative alle sanzioni amministrative esercitate in regime di convenzione.

di Vincenzo Giannotti

Alla problematica, relativa alla gestione da parte di un comune che aderisce ad una convenzione per la gestione associata e coordinata delle funzioni di polizia locale e sicurezza urbana assieme ad altri sette comuni contermini e, nell’ambito di tale convenzione, gestisce per conto anche di altri enti tutto l’iter burocratico relativo alle sanzioni amministrative, incasso compreso, viene sollevato un dubbio circa la loro corretta imputazione contabile in entrata ed in uscita nel bilancio dell’ente che gestisce il servizio. In particolare il dubbio riguarda la contabilizzazione se l’introito ed il successivo versamento della parte delle sanzioni di competenza degli altri comuni aderenti alla convenzione possa avvenire tramite la gestione nei titoli VI dell’entrata e IV della spesa “Servizi per conto terzi” del bilancio comunale, oppure debba essere registrato al titolo III “Entrate extratributarie” e al titolo I “Spese correnti”.

Continua a leggere l’articolo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA