Questo articolo è stato letto 104 volte

Indagine conoscitiva sulle modalita’ di affidamento del servizio di tesoreria da parte dei Comuni

Al fine di acquisire compiute informazioni circa l’attuale situazione degli affidamenti di tesoreria, da utilizzare per l’individuazione di misure in grado di agevolare lo svolgimento di tale essenziale servizio, è stato predisposto nell’area TBEL uno specifico questionario, accessibile con le consuete credenziali, contenente alcuni semplici domande sulle convenzioni in essere alla data (convenzionale) del 15 gennaio 2016.

Si chiede ai Responsabili dei Servizi Finanziari dei Comuni di voler cortesemente procedere alla compilazione del predetto questionario entro il prossimo 29 febbraio.

Qui di seguito il contenuto della missiva indirizzata ai Comuni.

“Recentemente diversi Comuni hanno segnalato difficoltà nell’affidamento del servizio di tesoreria. In base alle comunicazioni ricevute, sembrerebbe, infatti, che alcuni enti locali, operando in un quadro di risorse decrescenti, tendano a presentare nei propri bandi condizioni di offerta che non sono considerate remunerative dagli istituti di credito, che evidenziano, viceversa, per l’aumento dei vincoli legislativi, maggiori costi legati alla necessità di adottare modalità gestionali sempre più sofisticate e rischi crescenti, connessi, ad esempio, all’eventualità del mancato rimborso dell’anticipazione di tesoreria. In tale contesto, che sembrerebbe caratterizzarsi per un consistente aumento del fenomeno delle c.d. “gare deserte”, si ritiene opportuno acquisire dati certi e quanto più possibile completi circa l’attuale situazione degli affidamenti di tesoreria, e ciò al fine di individuare misure in grado di agevolare lo svolgimento di un servizio strategico per la corretta gestione dell’ente locale. Tutto ciò premesso, si chiede di voler cortesemente compilare entro il prossimo 29 febbraio il questionario appositamente predisposto nella sezione “Richieste Dati” dell’area TBEL del sito istituzionale di questa Direzione, reperibile attraverso il seguente link: http://www.finanzalocale.interno.it/apps/tbel.php/login/verify accessibile con le consuete credenziali, nel quale sono riportate alcuni semplici quesiti sulle convenzioni in essere alla data del 15 gennaio 2016.

Si ringrazia anticipatamente per la collaborazione.

IL DIRETTORE CENTRALE

(Verde)

La gestione delle entrate e delle spese degli enti locali La gestione delle entrate e delle spese degli enti locali

di Elisabetta Civetta

Nel volume sono stati analizzati il DUP, il bilancio, il PEG, il piano degli indicatori, le variazioni di bilancio, l’assestamento e la salvaguardia degli equilibri. Per ogni strumento di programmazione sono stati proposti i relativi schemi-tipo di atti amministrativi e forniti i riferimenti legislativi al fine di individuare il quadro normativo.

Con il presente volume, da considerarsi complementare all’altro, si passa dalla programmazione alla gestione pura del bilancio, attraverso la conta- bilizzazione delle operazioni afferenti alle entrate e alle spese.

Al riguardo si precisa che gli schemi proposti – disponibili anche nel Cd-Rom allegato al volume – non costituiscono un modello vincolan- te, ma una semplice traccia di lavoro da personalizzare e integrare al fine di adattarla al contesto specifico.

» Acquista Subito

© RIPRODUZIONE RISERVATA