Questo articolo è stato letto 10 volte

Il Commento – L’inderogabilita’ dei termini per l’applicazione dei tributi comunali non salva il comune commissariato

di V. Giannotti (www.bilancioecontabilita.it 26/11/2015)

Il Commissario straordinario di un Comune, nominato a seguito della decadenza degli organi elettivi, i quali non avevano approvato il bilancio nei termini, pone i seguenti quesiti:

  • Possibilità di correggere l’errore nella quantificazione della TARI a causa di un costo non rilevato nel piano economico finanziario della tariffa, al fine di raggiungere l’equilibrio tra costi e ricavi tariffari;
  • se siano ammissibili analoghe deliberazioni incrementali di deliberazioni, già approvate, relative ai tributi di competenza comunale (Addizionale comunale).

Ai quesiti posti dal Commissario straordinario risponde un articolato parere della Corte dei conti, Sezione regionale di controllo per il Lazio, contenuto nella deliberazione n.175, depositata in data 13 novembre 2015.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA