Questo articolo è stato letto 9 volte

Vincenzo Giannotti – Si consolida la posizione della Corte dei Conti sull’esclusione dai limiti legislativi dei compensi degli avvocati per cause compensate

Mentre l’ARAN e la Ragioneria Generale dello Stato elaborano congiuntamente un’utile foglio excel per il calcolo del fondo per le risorse decentrate, distinguendo i compensi degli avvocati comunali tra quelli soggetti al limite della riduzione disposta dall’art. 9 comma 2-bis del D.L.78/10 (c.d. propine per le cause compensate) da quelli esclusi (versamento a carico della controparte), due successive deliberazioni della Corte dei Conti raggiungono risultati diversi, escludendo entrambe dai limiti.

Continua a leggere l’articolo

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA