Questo articolo è stato letto 7 volte

[Vincenzo Giannotti] Obbligo per gli enti locali di assorbire il personale delle Province anche per la mobilità volontaria, pena la nullità degli atti effettuati

Procedendo ad una prima lettura delle disposizioni contenute nella legge di stabilità 2015, si era pensato che l’assorbimento del personale provinciale dovesse avvenire esclusivamente sulla base delle capacità assunzionali definite dalla d.l.90/2014, lasciando per la parte restante libertà ai Comuni nell’indire le procedure di mobilità volontaria.

Continua a leggere l’articolo

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA