Questo articolo è stato letto 5 volte

Vincenzo Giannotti – L’utilizzo dell’avanzo di amministrazione in caso di ricorso all’anticipazione di tesoreria

Il d.l.174/2012, come è noto, vieta l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione non vincolato agli enti che si trovino in una delle situazioni previste dagli artt.195 e 222, ossia a quelli enti che utilizzano entrate a specifica destinazione o che fanno ricorso ad anticipazioni di tesoreria, tipici provvedimenti con cui sopperire a carenze di liquidità.


Per continuare a leggere l’articolo occorre essere abbonati

Sei abbonato?

Clicca qui  e  CONTINUA a leggere l’articolo

Non sei abbonato?

© RIPRODUZIONE RISERVATA