Questo articolo è stato letto 11 volte

Stop ai co.co.pro.

Con comunicato del 19/02/2015 i Consulenti del Lavoro rende noto che:

A poche ore dal Consiglio dei Ministri che darà il via al decreto sulle tipologie contrattuali, il Ministro del Lavoro Poletti conferma la volontà del Governo di eliminare le collaborazioni a progetto e di gestire la transizione per quei contratti già in essere. Con questo terzo decreto del Jobs Act si cerca di ridefinire il limite tra lavoro autonomo e subordinato, intervenendo su quelle forme contrattuali che potrebbero accrescere il lavoro nero, ma che ad oggi interessano più di mezzo milione di lavoratori con un reddito medio di circa 800 euro al mese. Per gli altri contratti, invece, sarà abolita l’associazione in partecipazione mentre rimarranno in piedi i contratti di somministrazione e a chiamata; per quelli a termine il limite resta a 36 mesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA