Questo articolo è stato letto 53 volte

Semplificazioni, il Consiglio dei ministri approva il decreto-legge

mayor-917149__480

Approvato dal Consiglio dei ministri il decreto-legge che introduce misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale. Si tratta di un provvedimento complesso che costituisce un intervento organico volto alla semplificazione dei procedimenti amministrativi, all’eliminazione e alla velocizzazione di alcuni adempimenti burocratici, alla digitalizzazione della pubblica amministrazione, al sostegno all’economia verde e all’attività di impresa. Quattro gli ambiti principali interessati:

-contratti pubblici ed edilizia;

-procedimenti e responsabilità;

-amministrazione digitale

-impresa, ambiente e green economy.

Di particolare interesse, anche per il sistema delle autonomie locali, le semplificazioni che riguardano la diffusione dell’amministrazione digitale, le quali prevedono:

  • l’accesso a tutti i servizi digitali della PA tramite SPID, Carta d’identità digitale (CIE) e tramite AppIO su smartphone;
  • il domicilio digitale per i professionisti, anche non iscritti ad albi;
  • la semplificazione e il rafforzamento del domicilio digitale per i cittadini; la presentazione di autocertificazioni, istanze e dichiarazioni direttamente da cellulare tramite AppIO;
  • semplificazioni per il rilascio della CIE; una piattaforma unica di notifica digitale di tutti gli atti della PA e via PEC degli atti giudiziari;
  • la semplificazione della firma elettronica avanzata;
  • il sostegno per l’accesso delle persone con disabilità agli strumenti informatici; regole omogenee per tutte le PA per gli acquisti informatici, la formazione digitale dei dipendenti pubblici e la progettazione dei servizi digitali ai cittadini;
  • la semplificazione e il rafforzamento dell’interoperabilità tra banche dati pubbliche e misure per garantire piena accessibilità e condivisione dei dati tra le PA;
  • la semplificazione e il rafforzamento della Piattaforma digitale nazionale dati, finalizzata a favorire l’utilizzo del patrimonio informativo pubblico.

Previste, inoltre, misure per l’innovazione, volte a semplificare e a favorire le iniziative innovative, nonché le sperimentazioni realizzate mediante l’impiego delle tecnologie emergenti.

Gli equilibri di bilancio degli enti locali

Gli equilibri di bilancio degli enti locali

Marcello Quecchia, 2020, Maggioli Editore
La gestione dell’ente locale richiede una necessaria e continua verifica di tutti gli equilibri finanziari ed economici, spesso collegati tra loro, che garantiscano il corretto e sano governo dell’amministrazione. Il responsabile economico-finanziario dell’ente locale deve monitorare...

48,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA