Questo articolo è stato letto 40 volte

Sanzione disciplinare al magistrato contabile che non fa la rotazione sugli incarichi conferiti

Approfondimento di V. Giannotti

Giusta la sanzione disciplinare al magistrato contabile che conferisce consulenze tecniche di ufficio al medesimo professionista, evitando in tal modo il principio di rotazione degli incarichi. Infatti, a dire del Consiglio di Stato (sentenza n.4735/2021) nel caso di specie non vi è alcuna indebita ingerenza nell’esercizio della giurisdizione pensionistica, bensì la censura di un comportamento scorretto in relazione alle plurime nomine, anomale ed ingiustificabili del medesimo consulente esterno non iscritto all’albo, senza previa rotazione degli incarichi e senza alcuna dimostrazione di una specifica preparazione nel settore previdenziale, in quanto la consulente risulta priva delle necessarie competenze tecnico-ragionieristiche necessarie nella materia pensionistica.

La vicenda

Dopo avere il Presidente della Sezione giurisdizionale chiesto un’analitica relazione e avere constatato la circostanza che il magistrato aveva affidato consulenze esterne in quantità superiore rispetto allo standard degli altri magistrati della Sezione e, soprattutto, le aveva affidate alla medesima professionista, non iscritta negli appositi albi e di cui non risultava documentata l’asserita esperienza nel settore previdenziale,

>>>>>>CONTINUA A LEGGERE

Gli equilibri di bilancio degli enti locali

Gli equilibri di bilancio degli enti locali

Marcello Quecchia, 2021, Maggioli Editore
La gestione dell’ente locale richiede una necessaria e continua verifica di tutti gli equilibri finanziari ed economici, spesso collegati tra loro, che garantiscano il corretto e sano governo del comune. Il responsabile economico-finanziario deve monitorare continuamente tutti gli equilibri...

56,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA