Questo articolo è stato letto 22 volte

Rapporto sulle entrate tributarie e contributive di gennaio 2016

E’ disponibile sui siti www.finanze.gov.it e www.rgs.mef.gov.it il Rapporto sull’andamento delle entrate tributarie e contributive di gennaio 2016, redatto congiuntamente dal Dipartimento delle Finanze e dal Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato ai sensi dell’art. 14, comma 5, della legge di contabilità e finanza pubblica (L. 31 dicembre 2009, n.196).

GENNAIO 2016

Le entrate tributarie e contributive di gennaio 2016 registrano nel complesso una riduzione (-2,4%, pari a -1.364 milioni di euro) rispetto allo stesso mese dell’anno precedente.

Il dato tiene conto della crescita del gettito tributario pari a + 2,5 (+ 861 milioni di euro) e della flessione, in termini di cassa, delle entrate contributive del 9,7% (-2.225 milioni di euro). La riduzione delle entrate contributive è attribuibile allo slittamento del versamento della prima rata anticipata della contribuzione aggiuntiva (pari a 2.700 milioni di euro) dal mese di gennaio (in cui normalmente viene effettuato il versamento dal Bilancio dello Stato alla gestione ex INPDAP) al successivo mese di febbraio.

L’importo delle entrate tributarie comprende anche i principali tributi degli enti territoriali e le poste correttive, quindi integra quello già diffuso con la nota dell’8 marzo scorso.

Sul sito del Dipartimento Finanze è altresì disponibile il Report delle entrate tributarie internazionali di gennaio 2016 che fornisce l’analisi dell’andamento tendenziale del gettito tributario per i principali Paesi europei, sulla base delle informazioni diffuse con i “Bollettini mensili” di Francia, Germania, Irlanda, Portogallo, Regno Unito e Spagna*.

*Si precisa che in questo numero manca l’analisi dell’andamento del gettito della Spagna, in quanto i dati non sono stati ancora pubblicati sul sito istituzionale del Paese.

I tributi locali nel 2016

I tributi locali nel 2016

di Cristina Carpenedo

La fiscalità locale è stata interessata da due importanti eventi normativi: la legge 28 dicembre 2015 n. 208, la legge di stabilità per il 2016 ed i decreti legislativi n.ri. 156, 158 e 159 del 24 settembre 2015 di attuazione della delega fiscale (approvata con L. 23 del 11/03/2014).

Questo volume è strutturato in una prima parte dedicata agli interventi della legge di stabilità e in una seconda parte dedicata agli istituti che caratterizzano la gestione della fiscalità locale.

Su Cd-Rom lo schema del nuovo regolamento per la gestione delle entrate tributarie.

Aggiornato con la Legge 28 dicembre 2015, n. 208 (Legge di Stabilità 2016)

ACCESSO GRATUITO AL CORSO ON LINE
“Le novità in materia di tributi locali nella legge di stabilità 2016”
a cura di Cristina Carpenedo

 

» Acquista Subito

© RIPRODUZIONE RISERVATA