Questo articolo è stato letto 679 volte

Prospetto vincoli finanza pubblica Allegato al Bilancio 2016-2018

L’ANCI Lombardia rende noto che “nell’ottica di supportare i Comuni nella nuova fase della finanza locale, in particolare con riferimento al Prospetto del rispetto dei vincoli di finanza pubblica, ex articolo 1, comma 712, della Legge di Stabilità 2016, da allegare al Bilancio 2016-2018 ed alle successive variazioni, vi trasmettiamo:

  1. Resoconto riunione commissione Arconet di approvazione del modello ex art. 1, comma 712, della LdS 2016
  2. Modello ex art.1, comma, 712, Lds2016 – Allegato al Bilancio di previsione 2016-2018
  3. Prospetto generale (contenente anche gli equilibri “classici” di bilancio) aggiornato con ipotesi aggiuntive

L’ANCI Lombardia videnzia le seguenti osservazioni:

Osservazioni

A) Si parte dal prospetto Quadro Generale Riassuntivo – Allegato n.9 Bilancio di Previsione d.lgs. n. 118/2011

B) In carattere verde corsivo sono evidenziate le integrazioni al modello (sono dati che il comune deve aggiungere al prospetto e compilare per poter conteggiare correttamente il nuovo equilibrio di competenza finanziaria potenziata)

C ) Per il nuovo saldo di competenza potenziata sono stati proposti 2 conteggi differenti, al fine di avere un check di controllo sul dato finale

D) Sono stati previsti i casi di partecipazione al Patto Orizzontale (Nazionale/Territoriale) nel 2014/2015 e di possibile adesione ai PO nel 2016. I conteggi sono stati fatti sia con riferimento alla singola annualità che con tabella riepilogativa (per partecipazioni in più anni)

E) le spese di cui ai commi 441, 713 e 716 della Legge di Stabilità 2016 (Sisma, edilizia scolastica e spese di bonifica ambientale per attività minerarie), sono state previste – in verde – con importo pari a 0, al fine di considerarle nel saldo finale una volta emesso il Dpcm che distribuisce, tra i soli comuni richiedenti, gli spazi finanziari.

F) Prevista applicazione di Avanzo di amministrazione per finanziamento investimenti (si veda foglio “Ipotesi aggiuntive”)

G) Previsti accantonamenti al Titolo 2 di spesa per FCDE ed Altre spese non rifluenti in Avanzo (si veda foglio “Ipotesi aggiuntive”)

H) Ipotizzato finanziamento del Fondo crediti dubbia esigibilità 2016 con quota avanzo risultante dallo svincolo in seguito alla determinazione dell’ammontare definitivo del fondo al 31 dicembre 2015 rispetto alla consistenza dei residui attivi di fine anno (principio contabile relativo alla contabilità finanziaria di cui all’All 4/2 del d.lgs. n. 118/2011 – punto3.3) – (si veda foglio “Ipotesi aggiuntive”)

 

Gli strumenti di programmazione degli enti locali

Gli strumenti di programmazione degli enti locali

Il volume è suddiviso in capitoli corrispondenti ai sei strumenti della programmazione degli enti locali, individuati nel c.d. principio applicato della programmazione:

› Documento Unico di Programmazione;

› Bilancio di previsione e allegati;

› Piano esecutivo di gestione;

› Piano degli indicatori;

› Variazioni di bilancio;

› Assestamento di bilancio e salvaguardia degli equilibri.

Ogni paragrafo è suddiviso in 3 diverse parti dedicate rispettivamente a: Commento, Schemi e prospetti, Legislazione.

» Acquista Subito

© RIPRODUZIONE RISERVATA