Questo articolo è stato letto 179 volte

Profili di responsabilità del Ragioniere

Come Fare - di M. Bellesia

revisori

I profili di responsabilità della figura del Responsabile del servizio finanziario (o semplicemente “Ragioniere” dell’Ente) discendono principalmente dal ruolo e dalle funzioni attribuite dal Tuel, D. Lgs. 18/8/2000, n. 267.

L’art. 153 del Tuel, denominato “Servizio economico-finanziario”, comma 1, affida a tale figura “il coordinamento e la gestione dell’attività finanziaria” dell’ente, sottolineando sia un potere di coordinamento generale, sia un potere esclusivo di gestione dell’attività finanziaria nel suo aspetto prettamente tecnico-contabile.

In tal senso si esprime anche il successivo comma 4: esso “è preposto … alla regolare tenuta della contabilità”; preposto significa che è messo a capo e ne è l’unico responsabile.

Spettano al Ragioniere anche altre funzioni:

– la “verifica di veridicità delle previsioni di entrata e di compatibilità delle previsioni di spesa, avanzate dai vari servizi”,

– la “verifica periodica dello stato di accertamento delle entrate e di impegno delle spese”,

– la “la salvaguardia degli equilibri finanziari e complessivi della gestione e dei vincoli di finanza pubblica” (art. 153, comma 4 del Tuel);

– le attestazioni di copertura delle spese in relazione alle disponibilità effettive di bilancio;

– la resa dei pareri di regolarità contabile sulle deliberazioni di Giunta e di Consiglio dell’Ente, che non siano mero atto di indirizzo (art. 49, comma 1, del Tuel);

– la predisposizione e la sottoscrizione del documento unico di programmazione (DUP) e del bilancio preventivo dell’Ente, ai sensi degli artt. 151, comma 1 e artt. 162 e segg., del Tuel

– la predisposizione e la sottoscrizione del rendiconto generale della gestione dell’Ente, ai sensi degli artt. 151, comma 7 e 227, del Tuel;

– le segnalazioni di situazioni pregiudizievoli degli equilibri di bilancio al Sindaco, al Presidente del Consiglio, al segretario, all’organo di revisione e alla competente sezione regionale di controllo della Corte dei conti (art. 153, comma 6, del Tuel, D. Lgs. 18/8/2000, n. 267).

L’attestazione di copertura finanziaria delle determinazioni dei Responsabili dei servizi è effettuata nell’ambito del visto di regolarità contabile ex art. 183, comma 7, del Tuel, D. Lgs. 18/8/2000, n. 267. Vedasi anche l’art. 191 del Tuel in tema di regole per l’assunzione di impegni e per l’effettuazione di spese.

L’aspetto comunque più qualificante di tale figura risiede nel fatto che il Ragioniere, nell’esercizio delle sue funzioni, “agisce in autonomia” (art. 153, comma 4 del Tuel), ovvero senza alcuna direzione o condizionamento da parte di altri soggetti.

Inoltre, sulla base dell’art. 147, comma 2, let. c), del Tuel, D. Lgs. 18/8/2000, n. 267, spetta solo ed esclusivamente a tale figura: “garantire il costante controllo degli equilibri finanziari della gestione di competenza, della gestione dei residui e della gestione di cassa, anche ai fini della realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica”.

Vi è, fra l’altro, un aspetto assai interessante che qualifica ulteriormente la figura del Ragioniere: il controllo finanziario viene svolto “mediante l’attività di coordinamento e di vigilanza” e “sotto la direzione e il coordinamento del responsabile del servizio finanziario … prevedendo il coinvolgimento attivo degli organi di governo, del direttore generale, ove previsto, del segretario e dei responsabili dei servizi”. Quindi trattasi di funzioni di controllo del tutto trasversali ed indipendenti che interessano tutti gli organi ed i responsabili che operano nell’ente locale.

Ancorpiù interessante è pure l’estensione del controllo agli equilibri degli organismi esterni, che espande il perimetro di esercizio delle funzioni del Ragioniere al di fuori dell’organizzazione propria dell’Ente di appartenenza: “3. Il controllo sugli equilibri finanziari implica anche la valutazione degli effetti che si determinano per il bilancio finanziario dell’ente in relazione all’andamento economico-finanziario degli organismi gestionali esterni” (Art. 147-quinquies, comma 3, del Tuel,).

Vedasi:

– ARDEL Insostenibilità degli adempimenti imposti ai servizi finanziari degli Enti Locali, Cefalu’ 9/2/2015.

– atti del Convegno: “I DIFFICILI RUOLI DEI RESPONSABILI DEI SERVIZI FINANZIARI E DEI REVISORI DEGLI ENTI LOCALI. CRITICITÀ E PROPOSTE” in Assemblea nazionale ANCI a Rimini il 24/10/2018.

– Mauro Bellesia (www.bellesiamauro.it) La difficile situazione dei responsabili dei servizi finanziari dei Comuni e le iniziative per migliorarla, in Azienditalia n. 10/2018.

– Bellesia M. www.bellesiamauro.it Ragionieri comunali con albo, ItaliaOggi, 17/5/19

– Bellesia M. www.bellesiamauro.it L’attuale ruolo del responsabile del servizio finanziario, in Azienditalia n. 8-9/2019

– Mauro Bellesia www.bellesiamauro.it , Manuale del Ragioniere comunale. Come si applica e come funziona la contabilità di un ente locale, Maggioli, 2019

– Bellesia M. www.bellesiamauro.it Verso un albo per i Ragionieri degli enti locali, ItaliaOggi, 27/12/19

Continua a leggere…

 

Pacchetto per l\'introduzione della Contabilità Economica

Pacchetto per l\'introduzione della Contabilità Economica

Cinzia Farinelli, Federica Vandi, 2020, Maggioli Editore
Tutti i Comuni con popolazione superiore ai 5.000 abitanti devono adottare la nuova contabilità economico-patrimoniale e quindi redigere il Conto Economico, il Conto del Patrimonio ed il Rendiconto entro il prossimo 31 maggio 2020. Entro i 30 giorni successivi all’approvazione dei documenti...

95,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA