Questo articolo è stato letto 3 volte

Per l’Agenzia delle Entrate le “Case fantasma” valgono 444 Milioni di Euro di maggiore IMU

Con comunicato del 04/10/2013 l’Agenzia delle Entrate con il titolo “Finale di partita per l’operazione “case fantasma”. 492mila immobili con rendite presunte per 288 milioni di euro”, rende noto che:

  • Le rendite catastali accertate valgono più di 800 milioni di euro;
  • Sono più di un milione di case sono finite nelle banche dati catastali.

L’Agenzia precisa che, L’intera operazione “case fantasma” è suscettibile di generare, nel caso in cui le rendite presunte fossero confermate, un maggior gettito complessivo quantificabile dal Dipartimento delle Finanze in circa 589 milioni di euro, di cui circa 444 milioni di euro ai fini Imu, circa 137 milioni di euro ai fini delle imposte sui redditi (Irpef e “cedolare secca”) e circa 7,5 milioni di euro ai fini dell’imposta di registro su i canoni di locazione.

Link: http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/file/nsilib/nsi/agenzia/agenzia+comunica/comunicati+stampa/archivio+comunicati/cs+ottobre+2013/cs+04102013+case+fantasma/140_Com++st++Case+fantasma+04+10+13.pdf

© RIPRODUZIONE RISERVATA