Questo articolo è stato letto 2 volte

Monitoraggio e la certificazione del Patto di stabilità interno 2012 per le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano e i prospetti di rilevazione

E’ stato firmato il Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze concernente il monitoraggio e la certificazione del Patto di stabilità interno per l’anno 2012 per le Regioni e le Province autonome di Trento e di Bolzano (articolo 32, commi 18 e 19, della legge 12 novembre 2011, n. 183, legge di stabilità 2012).

Il decreto riguarda anche le regioni che si avvalgono della facoltà prevista dall’articolo 32, comma 15, della legge 12 novembre 2011, n. 183, di rideterminare il proprio obiettivo di cassa attraverso una corrispondente riduzione degli obiettivi di competenza.

I prospetti per il monitoraggio devono essere trasmessi – utilizzando il sistema web appositamente previsto per il Patto di stabilità interno nel sito www.pattostabilita.rgs.tesoro.it  – entro trenta giorni dalla fine del periodo di riferimento. Il primo invio di informazioni è previsto entro un mese dalla pubblicazione sulla G.U. del decreto. Eventuali inadempienze nella trasmissione dei prospetti determinate da ritardi nella pubblicazione dell’applicazione WEB non sono imputabili agli enti.

La certificazione deve essere inviata entro il 31 marzo dell’anno successivo a quello di riferimento.

La mancata trasmissione della certificazione entro il termine perentorio del 31 marzo costituisce inadempimento al Patto di stabilità interno ai sensi dell’art. 32, comma 19, secondo periodo, della legge 12 novembre 2011, n. 183, legge di stabilità 2012.

© RIPRODUZIONE RISERVATA