Questo articolo è stato letto 90 volte

L’omesso versamento dei contributi previdenziali non e’ piu’ reato

La Fondazione Studi Consulenti del Lavoro rendo noto (Circolare 10/2/2016, n. 5) che non è più perseguibile penalmente chi non versa i contributi previdenziali se l’omissione non supera la soglia di 10.000 euro annui. A stabilirlo è il dlsg n.8/2016 del 6 febbraio 2016 che, con l’art. 3, comma 6, sostituisce il comma 1 bis dell’art. 2 del d.l. n. 463/83, che puniva con la reclusione fino a tre anni l’omesso versamento delle ritenute previdenziali ed assistenziali operate dal datore di lavoro sulle retribuzioni dei lavoratori dipendenti.

Al di sotto di tale soglia, l’omissione è punita soltanto con una sanzione amministrativa pecuniaria, che va da un minimo di 10.000 euro ad un massimo di 50.000 euro. Le nuove disposizioni si applicano anche alle omissioni commesse prima dell’entrata in vigore delle nuove norme. La Fondazione Studi ha analizzato tutte le novità in materia nella circolare n.5/2016.

 

Corso di aggiornamento

I nuovi trattamenti pensionistici dei dipendenti pubblici

Il rapporto con Passweb

Il passaggio dalla fine del rapporto di lavoro alla pensione

L’addio al PA04, l’utilizzo di PassWeb e della banca dati dei pubblici dipendenti

Le novità delle Leggi di stabilità 2015 e 2016

 

Torino 24 febbraio 2016

Varazze 25 febbraio 2016

Verona 1 marzo 2016

Trento 2 marzo 2016

Cagliari 23 marzo 2016

Olbia 24 marzo 2016

Milano 30 marzo 2016

Firenze 5 aprile 2016

Montecchio Emilia/RE 6 aprile 2016

Giulianova Lido (TE), 3 maggio 2016

Completata la fase sperimentale, entra a regime la nuova modalità di liquidazione delle pensioni per i lavoratori iscritti alla gestione pubblici dipendenti dell’INPS. In particolare, per la Pubblica Amministrazione si configurano un nuovo ruolo e accresciute responsabilità inerenti all’utilizzo di PassWeb.

Dal nuovo contesto così delineato, risultano particolarmente complicati i percorsi di collocamento a riposo dei dipendenti i cui vincoli devono essere aggiornati alle speranze di vita e alle novità introdotte dalle Leggi di stabilità 2015 e 2016 (i riscatti, le dinamiche costo-vita delle pensioni, le rivalutazioni del PIL, le penalizzazioni per le pensioni anticipate, le nuove regole di calcolo contributivo).

Il corso esamina i nuovi trattamenti pensionistici con specifica attenzione alle problematiche sopra richiamate.

Al termine dell’intervento formativo è previsto un focus sull’evoluzione della previdenza complementare.

DESTINATARI

Dirigenti e funzionari degli Uffici previdenza/pensioni di Aziende USL, Regioni, Enti Locali ed altri Enti iscritti.

 

PROGRAMMA

I trattamenti pensionistici: aggiornamento dei nuovi requisiti

  • I regimi ordinamentali di collocamento a riposo dei dipendenti pubblici.
  • Le modalità di gestione obbligatoria dei limiti di età preesistenti e confermati.
  • Le necessità e le facoltà di trattenimento in servizio oltre i limiti ordinamentali.
  • Le modalità di gestione degli esuberi e delle eccedenze di personale.
  • La pensione di vecchiaia: l’età richiesta, i requisiti contributivi, le fattispecie derogatorie.
  • La pensione anticipata: i nuovi requisiti per le varie figure, le fattispecie derogatorie.
  • La risoluzione unilaterale: dai 40 anni alla successiva evoluzione.
  • L’età pensionabile dei dirigenti medici e dell’area sanitaria.
  • La totalizzazione e il cumulo dei diversi periodi assicurativi.

La misura delle pensioni e le nuove modalità di liquidazione

  • Il nuovo sistema contributivo pro-quota.
  • Il nuovo calcolo della pensione dopo la legge di stabilità 2015.
  • Le penalizzazioni: effetti transitori e a regime.
  • La revisione dei coefficienti di calcolo legata alla speranza di vita.
  • Il superamento del PA04.
  • L’utilizzo della banca dati dell’INPS.
  • L’utilizzo di PassWeb.

Le novità della legge di stabilità 2016

  • La settima salvaguardia.
  • L’opzione donna.
  • L’eliminazione delle pregresse penalizzazioni.
  • La modifica delle regole di indicizzazione delle pensioni.

Il punto sul TFR e la previdenza complementare di PERSEO-SIRIO

 

DOCENTE

Villiam Zanoni, Esperto in materia previdenziale.

 

ORARI DI SVOLGIMENTO

09.00 – 13.00 e 14.30 – 17.00

 

QUOTA DI PARTECIPAZIONE INDIVIDUALE

€ 430 + IVA*

€ 380 + IVA* per iscrizioni entro il 5 febbraio 2016 fino alla sede di Trento. Per Cagliari, Olbia, Milano, Firenze e Montecchio E. 26 febbraio; per Giulianova 31 marzo.

€ 170 (esente iva) per le Amministrazioni comunali con popolazione inferiore a 8000 abitanti

 

La quota comprende materiale didattico, accesso gratuito per 30 giorni al servizio internet Maggioli ilpersonale.it, colazione di lavoro

* Se la fattura è intestata ad Ente Pubblico, la quota è esente IVA, ai sensi dell’art. 10, D.P.R. n. 633/72 (e successive modificazioni)

 

SEDI DI SVOLGIMENTO

Torino                      NH ambasciatori                       Corso Vittorio Emanuele, 104

Varazze                   Hotel El Chico                           Strada Romana 63

Verona                     Grand Hotel Verona                  Corso Porta Nuova 105

Trento                      Hotel Sporting                           Via Roberto da Sanseverino, 125

Cagliari                    Caesar’s Hotel                           Via Darwin 2/4

Olbia                        MBC Center                              presso Aeroporto Costa Smeralda (1° piano)

Milano                      NH Machiavelli                        Via Lazzaretto 5

Firenze                     Grand Hotel Adriatico               Via Maso Finiguerra 9

Montecchio E.          presso Sala della Rocca            Via A. D’Este 5

Giulianova Lido       Best Western Hotel Europa       Lungomare Zara, 57

 

PROMOZIONI

Offerta esclusiva 3×2

Per partecipanti provenienti da uno stesso Ente/Azienda è prevista la possibilità di una iscrizione gratuita ogni due iscrizioni paganti.

La quota di partecipazione prevista per le Amministrazioni comunali con popolazione inferiore a 8000 abitanti non è cumulabile con l’offerta 3×2.

Sconto del 10% per gli abbonati 2016 alla rivista internet “ilpersonale.it” Questa agevolazione è cumulabile SOLO con l’offerta 3X2.

Non è cumulabile con altre offerte o promozioni eventualmente indicate (esempio quotazioni agevolate legate alla data di esecuzione dell’iscrizione).

© RIPRODUZIONE RISERVATA