Questo articolo è stato letto 4 volte

L’INPS rivede la sua posizione. Per i diritti di autore nessuna contribuzione

Con messaggio n.19435 del 28/11/2013 l’INPS, cambiando il suo precedente orientamento, ha precisato che è escluso qualsiasi versamento contributivo, anche alla gestione separata (art. 2, comma 26, della legge n. 335/1995), per i compensi percepiti a titolo di sfruttamento economico del diritto d’autore (es. articoli, libri e quant’altro).

© RIPRODUZIONE RISERVATA