Questo articolo è stato letto 2 volte

[LEGGE STABILITA’] Il Governo presenta un pacchetto con 20 emendamenti. La scheda tecnica

Con comunicato del 15/12/2014 la CGIA di Mestre rende noto che:

Il Governo ha presentato il primo maxipacchetto di emendamenti alla legge di Stabilità, nel quale sono incluse, complessivamente, 20 modifiche. Di seguito, elenchiamo le principali ipotesi prospettate dall’esecutivo.

TERNA – FS – Un emendamento prevede che le reti elettriche delle ferrovie entrino a far parte del sistema di trasmissione nazionale di energia elettrica. Le risorse liberate attraverso la cessione a Terna, dunque, dovranno essere usate per effettuare investimenti sulla rete ferroviaria nazionale.

POSTE – Si prevede una graduale riduzione degli oneri di fornitura del servizio postale universale. Per il 2014, arriveranno a Poste italiane 535 milioni di euro in attuazione di una sentenza europea sugli aiuti di Stato.

APPALTI – Il Governo propone di prorogare a tutto il 2016 la deroga al codice degli appalti sull’anticipazione del prezzo, che prevede, in favore dell’appaltatore, un’anticipazione pari al 10 per cento dell’importo del contratto.

IDROCARBURI – Le Regioni potranno usare le royalties derivanti dall’estrazione degli idrocarburi per il raggiungimento del pareggio di bilancio.

5XMILLE – A due mesi dall’entrata in vigore della legge di Stabilità, saranno definiti in maniera chiara e trasparente i criteri l’erogazione del contributo.

Due mesi di tempo, dall’entrata in vigore della legge di Stabilità, per definire le modalità di rendiconto “in modo chiaro e trasparente” per la destinazione del 5 per mille.

CARBURANTE SEQUESTRATO – I carburanti sequestrati potranno essere destinati – laddove ne facciano richiesta – alle forze di polizia.

DURC – La regolarità contributiva dell’impresa che vuole cedere i propri crediti o parte dei propri crediti vantati nei confronti della pubblica amministrazione sarà attestata dal Durc (Documento unico di regolarità contributiva).

© RIPRODUZIONE RISERVATA