Questo articolo è stato letto 1 volte

Le misure organizzative attuate dall’A.N.AC.

Spending review all’Autorità Nazionale Anticorruzione che ha comunicato in data 06/08/2014 i contenuti delle deliberazioni adottate dal Consiglio nelle adunanze del 15 e 29 luglio 2014. Le misure organizzative attuate nei confronti dell’ex Autorità di Vigilanza sui Contratti Pubblici riguardano i seguenti articoli del Regolamento di organizzazione:

  1. abrogazione dell’art. 14 (Portavoce) e revoca dell’incarico in considerazione della decisione del Presidente di non volersi avvalere della figura del portavoce;
  2. abrogazione dell’art. 15 (Ufficio relazioni internazionali ed europee), dell’art.16 (Ufficio relazioni istituzionali e rapporti con il Parlamento) e dell’art. 17 (Ufficio comunicazione) e conseguente revoca degli incarichi di dirigenti di seconda fascia a tempo determinato conferiti ai sensi dell’art. 19, comma 6, del d.lgs. 165/2001;
  3. modifica dell’art. 23 (Organismo indipendente di valutazione della performance – OIV) prevedendo sia la riduzione del numero dei componenti, da tre ad uno, con la riduzione del compenso annuo ad un terzo. E’ stata, inoltre, deliberata l’attivazione della procedura, mediante avviso pubblico, per la nomina del nuovo OIV. Gli attuali componenti decadono a far data dalla nuova nomina;
  4. abrogazione dell’art. 23-bis (Comitato etico) e dell’art. 24 (Comitato per il precontenzioso) con la conseguente decadenza degli attuali componenti;
  5. riduzione dei compensi annui spettanti ai componenti del Consiglio della Camera Arbitrale nella misura del 40%, riduzione accettata dai Componenti della Camera Arbitrale che con senso istituzionale hanno continuato la loro attività.

In particolare è stato attuato uno sfoltimento delle attività e una riduzione delle spese sugli altri organismi a vario titolo partecipanti all’attività della soppressa AVCP.

© RIPRODUZIONE RISERVATA