Questo articolo è stato letto 127 volte

Le conseguenze per il responsabile della spesa che dichiari l’assenza di debiti fuori bilancio rilevatasi non veritiera

Approfondimento di Vincenzo Giannotti

Le conseguenze per il responsabile della spesa che dichiari l’assenza di debiti fuori bilancio rilevatasi non veritiera

La questione riguarda la mancata rilevazione di debiti fuori bilancio da parte dei responsabili della spesa che, al contrario, in successiva sede di istruttoria della Corte dei conti venivano quantificati dal segretario comunale, con conseguente attivazione del procedimento disciplinare ed un’accorata denuncia alla Procura della Corte dei conti. Sono queste le evidenze di quanto accaduto da un Ente locale certificato dalla deliberazione n. 32/2020 della Corte dei conti del Molise.

La verifica dei debiti fuori bilancio

Da una verifica effettuata dai giudici contabili molisani è emersa una consistente massa di debiti fuori bilancio non riconosciuti, in palese contrasto con le formali attestazioni dei responsabili dei servizi, agli atti, relative alla loro inesistenza. Alla quantificazione dei debiti fuori bilancio il Comune ha, del resto, correttamente contribuito in sede istruttoria, da ultimo allegando alla nota di controdeduzioni un file excel contenente l’elenco di molte centinaia di “fatture inevase”, integrato dall’indicazione dei (rari) casi in cui, nonostante il mancato pagamento, risultava quantomeno impegnato (in tutto o in parte) il corrispondente importo.

>> CONTINUA A LEGGERE L’ARTICOLO INTEGRALE QUI.

© RIPRODUZIONE RISERVATA