Questo articolo è stato letto 1.831 volte

In Gazzetta il differimento del DUP e dell’approvazione del bilancio di previsione 2016

E’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.254 del 31/10/2015 il Decreto del Ministero dell’Interno del 28/10/2015 avente ad oggetto “Ulteriore differimento dal 31 ottobre al 31 dicembre 2015 del termine per la presentazione del Documento unico di programmazione e differimento del termine per la deliberazione del bilancio di previsione 2016 delle città metropolitane, dei comuni, delle province e dei liberi consorzi comunali della regione Siciliana.”, secondo il quale:

  • Il  termine  per  la  presentazione  del  Documento   unico   di programmazione degli enti locali, relativo ad almeno un triennio,  è differito dal 31 ottobre al 31 dicembre 2015. In conseguenza del differimento del termine di cui al  comma  1, gli enti  locali  sono  tenuti  a  presentare  la  relativa  nota  di aggiornamento entro il 28 febbraio 2016;
  • Il termine per la deliberazione del bilancio di  previsione  per l’anno 2016 da parte delle città metropolitane,  dei  comuni,  delle province e dei liberi consorzi comunali della  regione  Siciliana  è differito dal 31 dicembre 2015 al 31 marzo 2016.  E’  autorizzato  per  le  città  metropolitane,  i  comuni,  le province ed i liberi consorzi della  regione  Siciliana,  l’esercizio provvisorio del bilancio 2016, ai sensi dell’art. 163, comma  3,  del TUEL.

 

Come si redige il Documento unico di programmazione (DUP) Versione ordinaria e semplificata

Gli strumenti di programmazione degli enti locali

di Elisabetta Civetta

Nato come strumento di supporto per il responsabile del servizio finanziario degli enti locali nella redazione/revisione degli atti amministrativi, che generalmente vengono adottati nella predisposizione e gestione del bilancio di previsione, questo nuovo volume è suddiviso in capitoli corrispondenti ai sei strumenti della programmazione degli enti locali, individuati nel c.d. principio applicato della programmazione:
› Documento Unico di Programmazione;
› Bilancio di previsione e allegati;
› Piano esecutivo di gestione;
› Piano degli indicatori;
› Variazioni di bilancio;
› Assestamento di bilancio e salvaguardia degli equilibri.

Ogni paragrafo è suddiviso in 3 diverse parti dedicate rispettivamente a: Commento, Schemi e prospetti, Legislazione.

» Acquista Subito

© RIPRODUZIONE RISERVATA