Questo articolo è stato letto 2.746 volte

Il Commento – Lo sforamento del patto di stabilità e le conseguenze per gli amministratori

di V. Giannotti (www.bilancioecontabilita.it 18/2/2016)

Le disposizioni legislative previste dagli articoli 30, 31 e 32 della legge 12 novembre 2011, n. 183, sono tese a disciplinare il patto di stabilità interno al fine di assicurare il concorso degli enti locali alla realizzazione degli obiettivi di finanza pubblica, di cui agli artt. 117, terzo comma e 119, secondo comma, della Costituzione, conformemente agli impegni assunti dal nostro Paese in sede comunitaria. In particolare l’art.31 dopo aver individuato i soggetti preposti al rispetto del patto di stabilità interno, prevede al comma 26 che, in caso di mancato rispetto del patto di stabilita interno, l’ente locale inadempiente nell’anno successivo a quello dell’inadempienza resta assoggettato ad alcune sanzioni tra le quali alla lettera e) l’obbligo di rideterminare le indennità di funzione ed i gettoni di presenza indicati nell’art. 82 del decreto legislative n. 267 del 2000 (TUEL), con una riduzione del 30 per cento rispetto alla data del 30 giugno 2010. Il Ministero dell’Economie e delle Finanze, a fronte di alcune specifiche domande rivolte dai Comuni circa la corretta procedura da attuare per la concreta applicazione della citata riduzione anche a fronte di un intervenuto cambio di amministratori, a seguito delle elezioni, ovvero in caso di cambio di collegi politici, chiede specifico parere al Consiglio di Stato il quale si esprime con il parere n.57 del 20 gennaio 2016.

Continua a leggere l’articolo

 

Testo Unico degli Enti Locali commentato

Testo Unico degli Enti Locali commentato

• Annotato con giurisprudenza, prassi e casi pratici
• Coordinato con le leggi collegate

XIII edizione aggiornata con:

Decreto Enti locali (D.L. 78/2015)
Legge di Stabilità 2015 (L. 190/2014)
Riforma P.A. (D.L. 90/2014 convertito in L. 114/2014)
Armonizzazione (D.Lgs. 118/2011 così come modificato dal D.Lgs. 126/2014)

 

» Acquista Subito

© RIPRODUZIONE RISERVATA