Questo articolo è stato letto 95 volte

Il Commento – La possibilita’ di rimodulare il piano di riequilibrio finanziario in caso di nuove spese

di V. Giannotti (www.bilancioecontabilita.it 19/1/2016)

Un Comune, oggetto di procedura di riequilibrio pluriennale (c.d. predissesto), ha chiesto ai giudici contabili se in caso di sostenimento di una nuova spesa, non prevista nel piano di riequilibrio approvato dalla Sezione contabile territoriale, con adeguata modalità di copertura finanziaria della stessa, imponga, prima della modifica del bilancio preventivo, la modifica del piano di riequilibrio approvato per adeguarlo al nuovo e diverso equilibrio da conseguire. In particolare l’ente chiede un parere sui seguenti aspetti:

  • Se il piano debba essere aggiornato prima del bilancio di esercizio qualora sorga la necessità di affrontare una nuova spesa;
  • Se l’equilibrio individuato nel piano possa essere incrementato o debba rimanere nelle originarie previsioni, “così imponendo il mantenimento degli equilibri originari e insieme la tesaurizzazione di eventuali nuove entrate”;
  • Se “il bilancio pluriennale, ove rimodulato per l’inserimento di nuove spese, debba essere nuovamente approvato dal Consiglio comunale e quindi dalla Corte dei Conti…o se sia sufficiente una presa d’atto del Consiglio comunale comunicata a codesta Corte”.

Continua a leggere l’articolo

© RIPRODUZIONE RISERVATA