Questo articolo è stato letto 368 volte

Debiti fuori bilancio: entro il 18 aprile l’invio del questionario

La Corte dei conti, Sezione delle Autonomie, pubblica la lettera prot. 1790 del 08/03/2016 avente ad oggetto “Richiesta dati relativi ai debiti fuori bilancio e ai disavanzi di amministrazione dell’esercizio 2015. Questionario ed istruzioni per la compilazione”.

Qui di seguito i contenuti.

La Corte dei conti, ai sensi dell’art. 13 del D.L. 22.12.1981 n. 786, convertito nella L. 26.2.1982 n. 51, ogni anno riferisce al Parlamento i risultati dell’esame compiuto sulla finanza locale e sugli Enti i cui consuntivi si chiudano in disavanzo o rechino l’indicazione dei debiti fuori bilancio.

Per adempiere a tale compito è necessario ed indispensabile che tutte le Città metropolitane, tutte le Province e tutti i Comuni restituiscano, debitamente compilato il questionario allegato entro il 18 APRILE 2016 esclusivamente via email all’indirizzo: sezionedelleautonomie.debitifuoribilancio20015@corteconti.it attenendosi, scrupolosamente, alla nota metodologica in esso contenuta.

Al suindicato indirizzo di posta elettronica deve essere inviato il solo questionario.

Non devono essere inviate le delibere di riconoscimento dei debiti.

Utilizzare solo ed esclusivamente il file nel formato originale senza apportare su di esso alcuna modifica e senza riprodurre il documento con azioni di copia/incolla, e provvedendo al salvataggio nello stesso formato (.xls o .xlsx).

L’integrità del file garantisce il riversamento delle informazioni in un database, possibilità che verrebbe compromessa nel caso in cui venissero apportate modifiche o alterazioni. Si raccomanda, pertanto, di compilare il questionario nelle sole celle editabili e con menu a tendina, secondo le indicazioni e avve11cnze predisposte. Non inviare il file in formato immagine o pdf.

Dal link www.corteconti.it/utilita/questionari enti territoriali, è possibile scaricare il “Questionario sui debiti

fuori bilancio e disavanzi di amministrazione dell’esercizio 2015″ in formato.xls, che nel primo foglio contiene la nota metodologica per la compilazione, e nel secondo il questionario stesso.

Segnaliamo il corso:

Il nuovo pareggio di bilancio 2016
dopo la Circolare della Ragioneria Generale dello Stato n. 5/2016 per il triennio 2016-2018
Napoli, 19 aprile 2016

© RIPRODUZIONE RISERVATA