Questo articolo è stato letto 98 volte

Corte Costituzionale. Contenimento della spesa pubblica

L’ARAN segnala la sentenza n. 43/2016 della Corte Costituzionale precisando che la Corte, accogliendo il ricorso della regione Veneto, dichiara l’illegittimità costituzionale dell’art. 15 comma 1 del d.l. n. 66/2014 (legge n. 89/2014) – norma di contenimento per le amministrazioni pubbliche della spesa per autovetture e taxi – per violazione dell’art. 117 comma 3 e 119 Cost. La Corte dichiara inoltre la illegittimità costituzionale dell’art.14 commi 1 e 2 del d.l.. n. 66/2014nella parte in cui si applica a decorrere dall’anno 2014, anziché negli anni 2014, 2015 e 2016”. Gli articoli impugnati limitano, a decorre dal 2014, la spesa, anche regionale, per gli incarichi di consulenza, studio e ricerca nonché la spesa per i contratti di collaborazione coordinata e continuativa, ma con la dizione contenuta nelle norme impugnate – a decorrere dall’anno 2014 – le misure previste assumono carattere permanente mentre, stabiliscono i giudici: “gli interventi statali sull’autonomia di spesa delle Regioni sono consentiti, come principi di coordinamento della finanza pubblica, purché transitori, giacché in caso contrario essi non corrisponderebbero all’esigenza di garantire l’equilibrio dei conti pubblici in un determinato arco temporale, segnato da particolari emergenze, ma trasmoderebbero in direttive strutturali sull’allocazione delle risorse finanziarie di cui la Regione è titolare”. La Corte chiarisce comunque che questa decisione non inficia la misura di finanza pubblica in sé, ma coinvolge esclusivamente la sua dimensione temporale.

Bilancio e misurazione della performance nelle amministrazioni pubbliche Bilancio e misurazione della performance nelle amministrazioni pubbliche

L’analisi dei sistemi contabili e di misurazione della performance delle aziende pubbliche in questa nuova guida pratica, agile ed esaustiva che fornisce strumenti e logiche per:

I) comprendere specificità e criticità dei processi di programmazione e rendicontazione delle amministrazioni pubbliche,

II) leggerne, analizzarne, interpretarne i relativi documenti (a preventivo e a consuntivo),

III) apprezzarne le recenti evoluzioni.

Il volume confronta i sistemi contabili pubblici tradizionali (contabilità finanziaria) con quelli recentemente introdotti in alcune realtà pubbliche (contabilità economico-patrimoniale, bilancio consolidato) anche secondo le ultime disposizioni di riforma e armonizzazione della contabilità pubblica delineate dalla L. 196/2009 e dal D.Lgs. 118 del 23 giugno 2011 (Disposizioni in materia di armonizzazione dei sistemi contabili e degli schemi di bilancio delle Regioni, degli enti locali e dei loro organismi) e s.m.i.

Di ogni tema vengono trattati aspetti teorici e normativi e poi proposti casi e applicazioni.

 

» Acquista Subito

© RIPRODUZIONE RISERVATA