Questo articolo è stato letto 107 volte

Corso on line in diretta: La certificazione del Fondo funzioni fondamentali Covid -19

adult-3382788_1920

Corso on line in diretta a cura di Elisabetta Civetta
23 novembre 2020 ore 15.00 – 17.00

L’art. 106 del D.L. n. 34/2020 ha istituito un Fondo per garantire agli Enti Locali le risorse necessarie per l’espletamento delle funzioni fondamentali, anche in relazione alla possibile perdita di entrate connesse all’emergenza COVID-19.

Il successivo art. 39 del D.L. n. 104/2020, oltre ad incrementare le risorse destinate al Fondo funzioni fondamentali, ha introdotto un obbligo di certificazione del Fondo prevedendo che entro il 30 aprile 2021 gli Enti Locali dovranno trasmettere alla Ragioneria Generale dello Stato una certificazione attestante la perdita di gettito connessa al Coronavirus, al netto delle minori spese e delle risorse assegnate a vario titolo dallo Stato a ristoro delle minori entrate e delle maggiori spese connesse all’emergenza sanitaria.

La conferenza Stato-Città ed Autonomie locali, nella seduta del 31 ottobre 2020, ha espresso parere favorevole alla bozza di decreto che approva lo schema di certificazione.

Conoscere tempestivamente il contenuto della certificazione è importante per:

–          comprendere cosa concorre nella certificazione del «Fondo funzioni fondamentali», al fine di utilizzare questi ultimi mesi dell’anno 2020 per apportare le opportune variazioni al bilancio (si rammenta che le variazioni al bilancio, da adottare entro il 31 dicembre 2020, si riferiscono esclusivamente alla sola quota comunale di incremento del Fondo funzioni fondamentali):

–          adottare i conseguenti atti gestionali le cui variazioni devono essere adottate entro il termine previsto dal TUEL, fissato al 30 novembre 2020.

Il corso analizza lo schema di certificazione per capire cosa entra e cosa non entra nella certificazione, per poi esaminare le ultime operazioni contabili del 2020 da effettuare.

Attraverso le apposite funzionalità della piattaforma sarà possibile porre domande e quesiti al docente.

Vedi il programma

© RIPRODUZIONE RISERVATA