Questo articolo è stato letto 56 volte

Contributo a titolo di riversamento, rimborso e regolazioni contabili relative ai tributi locali

Le conseguenze per il responsabile della spesa che dichiari l’assenza di debiti fuori bilancio rilevatasi non veritiera

Il Ministero dell’Interno comunica che con provvedimento del 9 novembre 2020 è stata disposta l’erogazione in acconto, nella misura del 45%, del contributo spettante ai Comuni quale restituzione ai medesimi delle somme erroneamente versate allo Stato a titolo di tributo locale.

Si fa presente che il Ministero dell’economia e delle finanze – Ragioneria Generale dello Stato, ha recentemente reso disponibili le ulteriori risorse finanziarie indispensabili per effettuare l’erogazione a saldo del contributo in esame.

Ciò premesso, si comunica che con successivo provvedimento del 16 dicembre 2020 si è provveduto al pagamento delle restanti somme attribuite a ciascun Comune.

Si precisa che la competenza del Ministero dell’interno, e per esso della Direzione Centrale della Finanza Locale, è circoscritta esclusivamente agli adempimenti connessi all’erogazione del contributo effettuato sulla base di un prospetto trasmesso dal Ministero dell’economia e delle finanze – Dipartimento delle finanze – Direzione Legislazione Tributaria e Federalismo Fiscale – Ufficio XII, in cui l’unico dato riportato è l’importo complessivo attribuito a ciascun Comune senza ulteriori elementi aggiuntivi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA