Questo articolo è stato letto 5 volte

Bonus Bebe’ – 80 euro in busta paga anche per le neomamme: il nuovo annuncio di Renzi

Con comunicato del 21/10/2014 la CGIA di Mestre rende noto che:

Come da consolidata strategia, prima che gli italiani (gli elettori) si assopissero e metabolizzassero l’ultima trovata (il Tfr in busta paga), il premier Renzi ha fatto in modo di concentrare nuovamente tutta l’attenzione su di sé, con l’inaspettato annuncio di un’altra eclatante misura: il bonus bebè.

Ospite di Domenica Live, la trasmissione condotta da Barbara D’Urso su Canale 5, ha promesso che dal primo gennaio saranno dati 80 euro non solo ai lavoratori dipendenti che hanno un reddito inferiore ai 1.500 euro al mese, ma anche a tutte le mamme che faranno un figlio per i primi tre anni. Renzi, facendo presente che lui sa bene cosa significhi dover spendere un capitale in biberon e pannolini, non si è soffermato sulle cifre dell’eventuale operazione, limitandosi a dire che, pur non essendo risolutiva, rappresenterà un importante segnale.

In serata, da Palazzo Chigi, sono emerse alcune indiscrezioni, quali un’ipotesi sul limite reddituale familiare per godere dell’agevolazione, che sarebbe piuttosto elevato: 90mila euro annui lordi; per il 2015, inoltre, l’intervento necessiterebbe di uno stanziamento pari a 500 milioni di euro, che raddoppierebbe l’anno successivo e triplicherebbe nel 2016.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA