Questo articolo è stato letto 2 volte

ANCI – Clima positivo e costruttivo, continua confronto su local tax

Con comunicato del 11/11/2014 l’ANCI rende noto che:

Il governo ci ha confermato la possibilità di utilizzare nel 2015 gli oneri di urbanizzazione, la facoltà di rinegoziare i mutui contratti con Cassa depositi e prestiti, l’innalzamento della stima del fondo per i crediti di difficile esigibilità e la discrezionalità su come mettere in atto la spending review. Restano invece sul campo il come gestire e modulare nel tempo il Fondo sui crediti di difficile esigibilità e la local tax su cui abbiamo avviato un primo confronto”. Lo ha detto il presidente dell’Anci, Piero Fassino, al termine dell’incontro con il governo sulla legge di stabilità, convocato questa sera a Palazzo Chigi. ‎

‎”C’è un clima molto positivo e costruttivo – ha riferito ilpresidente Anci – ‎e stiamo lavorando affinché si arrivi ad una legge di stabilità e ad una local tax condivise”.‎ In particolare, sulla local tax, Fassino ha sottolineato come ci si sia fermati ad “una discussione di carattere generale. Contiamo – ha aggiunto -, per l’inizio della prossima settimana, di arrivare ad una conclusione”. Intanto toccherà ai tecnici di Anci e governo “approfondire in sede tecnica i dettagli” del nuovo tributo locale”.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA