Questo articolo è stato letto 1 volte

ANCI – Chiarimenti passaggio delle spese giudiziali

Con notizia del 10/02/2015 l’ANCI rende noto che:

L’ANCI esprime ‘’apprezzamento’’ per la legge che ‘’ha correttamente riportato all’Amministrazione centrale le gestione diretta degli uffici giudiziari’’. Ma, ‘’nelle more dell’attuazione prevista per il prossimo 1° Settembre, sarebbe necessario prevedere una modalita’ condivisa per un ordinato passaggio delle competenze sui territori’’. Lo scrive il presidente dell’ANCI, Piero Fassino, in una lettera indirizzata al ministro della Giustizia Andrea Orlando.

Fassino ricorda che l’ANCI ‘’e’ in attesa dell’attivazione del Tavolo per la ricognizione dello stato degli immobili sedi di uffici giudiziari’’ e che intanto i Comuni, che dovranno sostenere le anticipazioni di spesa fino al prossimo 31 Agosto,  ‘’vantano ancora un consistente credito nei confronti del ministero della Giustizia per le spese sostenute negli anni 2012, 2013 e 2014, visto il forte ritardo nell’erogazione dei rimborsi’’.

Infine, il presidente dell’ANCI riporta ‘’le richieste di chiarimento che continuano a prevenire all’Associazione circa il nuovo assetto gestionale degli uffici dei giudici di pace, ed in particolare circa l’imputazione delle spese per il servizio di giustizia’’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA