Questo articolo è stato letto 4 volte

Vincenzo Giannotti – Le retribuzioni delle posizioni organizzative, negli enti privi di dirigenti, non soggiacciono ai limiti del D.L.78/2010

L’applicazione delle disposizioni di cui all’art.9 comma 2-bis del d.l. 31/05/2010, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010. n. 122 in base a cui l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale non può superare il corrispondente importo dell’anno 2010, ha posto dei dubbi circa la loro applicabilità anche alle retribuzioni delle posizioni organizzative, finanziate con i fondi di bilancio e non con le risorse decentrate, negli enti privi di dirigenti.

Continua a leggere l’articolo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA