Questo articolo è stato letto 4 volte

[DEBITI PA] Sbloccati altri 3 mld di Euro per gli enti locali che hanno bisogno di un anticipo.

Con notizia del 14/08/2014 la CGIA di Mestre commenta l’iniezione di liquidità fornite ai comuni per i pagamenti dei debiti alle imprese, precisando che:

Il ministero dell’Economia fa sapere di aver compiuto un passo ulteriore verso al risoluzione dello sblocco dei crediti che le imprese vantano nei confronti delle pubbliche amministrazioni. E’ stata, infatti, sbloccata una nuova tranche di risorse, la terza, pari a 3 miliardi di euro per il 2014, a cui gli enti locali debitori possono accedere, mediante opportuna richiesta, per onorare i propri debiti pregressi, laddove fossero e corto di denaro liquido.

La nuova disponibilità è stata individuata dal Decreto Ministeriale del 15 luglio 2014 e, come sempre, potrà essere usata per pagare i crediti certi, liquidi ed esigibili maturati al 31 dicembre 2013 (per il vademecum sulla certificazione dei crediti da parte delle imprese che intendono ottenere quanto spetta loro, clicca qui). Gli enti locali interessati a fare richiesta di anticipazione, dovranno presentare l’apposita domanda entro il 15 settembre di quest’anno; il ministero dell’Economia, sul sitodebitipa.mef.gov.it, alla voce “atti e documentazione”, ha reso disponibile tutta la documentazione necessaria (domanda di anticipazione, schema di contratto tipo di anticipazione e schema certificazione pagamento debiti).

© RIPRODUZIONE RISERVATA