Questo articolo è stato letto 208 volte

La regolarizzazione contabile delle anticipazioni al tesoriere non restituite al 31/12

Approfondimento di V. Giannotti

tesoriere

Le anticipazioni di tesoreria, rappresentano delle facilitazioni accordate agli enti locali per evitare di non poter effettuare i pagamenti dovuti ai loro fornitori. Le stesse possono essere utilizzate, pertanto, esclusivamente in presenza di uno sfasamento nel tempo tra incassi previsti (spesso concentrati nei mesi di giugno e dicembre) e pagamenti da effettuare (slegati da periodi predeterminati). Un utilizzo protratto nel tempo e non restituito nell’anno, potrebbe corrispondere ad un vero e proprio finanziamento a medio termine non consentito dall’ordinamento contabile e vietato anche dai principi costituzionali sulle legittime forme di finanziamento da parte degli enti locali. Inoltre, ai sensi dell’art. 195 T.U.E.L., il Comune può ricorrere all’utilizzo di alcune entrate vincolate prima di utilizzare le anticipazioni di tesoreria, ferma restando la loro restituzione con espressa evidenza contabile. Lo specifico ammontare dell’anticipazione di tesoreria fruibile dall’ente locale ex art. 222 T.U.E.L., inoltre, va commisurato, in modo costante, al saldo sussistente fra anticipazioni e restituzioni medio tempore intervenute nell’anno. In altri termini, il ricorso a tale forma d’indebitamento, soprattutto se reiterato nel tempo, oltre a produrre, un aggravio finanziario per l’ente per il pagamento degli interessi dovuti al tesoriere, può finanche costituire il sintomo di latenti squilibri nella gestione finanziaria e potrebbe mascherare forme di finanziamento a medio/lungo termine come si è detto vietate.

Continua a leggere l’articolo

 

Novità editoriale:
Guida alla tracciabilità dei pagamenti nella PA

Guida alla tracciabilità dei pagamenti nella PA

Enzo Cuzzola - Francesco Cuzzola - Pasquale Cuzzola - Mario Petrulli, 2018, Maggioli Editore
La normativa sulla tracciabilità dei flussi finanziari, introdotta dalla Legge n 136/2010, è stata di recente oggetto di intervento da parte dell’ANAC che, con la delibera n. 556/2017, ha provveduto ad aggiornare le precedenti determinazioni in materia (in particolare la n. 4/2011). Anche il...

34,00 € Acquista

su www.maggiolieditore.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA