Questo articolo è stato letto 1 volte

Trasferimenti erariali e attribuzione di entrate da federalismo fiscale municipale – anno 2011

A seguito delle disposizioni di cui al comma 45, articolo 2 della legge n. 10 del 26 febbraio 2011 di conversione del decreto 29 dicembre 2010, n. 225, sono state finora determinate – per l’anno 2011 – le spettanze dei trasferimenti attribuiti dal Ministero dell’interno relativamente :
– ai comuni delle regioni Sicilia e Sardegna, i quali non vengono interessati dal decreto legislativo sul federalismo fiscale municipale, recentemente approvato ed in corso di emanazione;
– alle amministrazioni provinciali. A breve saranno resi noti i valori di spettanza dei trasferimenti degli altri enti locali non interessati dal decreto legislativo sul federalismo fiscale municipale (comuni delle regioni valle d’Aosta, Friuli Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, comunità montane ed altri trasferimenti minori).
In proposito, si ritiene utile far presente che il cennato decreto legislativo concerne i comuni delle regioni a statuto ordinario ai quali sono state devolute quote di gettito concernenti la fiscalità immobiliare, una compartecipazione al gettito Iva, una quota del gettito della cedolare secca sugli affitti; tali devoluzioni sono state effettuate con corrispondente riduzione dei trasferimenti in precedenza assegnati da questo Ministero. Nei prossimi giorni, e comunque ad avvenuta pubblicazione del decreto legislativo nella gazzetta ufficiale, verranno dati aggiornamenti sullo stato dell’istruttoria per la quantificazione delle risorse da attribuire a ciascun comune delle regioni a statuto ordinario, a titolo di entrate da federalismo fiscale municipale per l’anno 2011.