Questo articolo è stato letto 5 volte

Statistiche fiscali sui siti dei Comuni

È stato pubblicato sabato scorso («Gazzetta Ufficiale» n. 175) il Dpcm 10 luglio 2012 che stabilisce i criteri e le modalità «per la pubblicazione, sul sito del Comune, dei dati aggregati relativi alle dichiarazioni dei redditi e per la messa a disposizione di ulteriori dati al fine di favorire la partecipazione all’attività di accertamento».
Si tratta del provvedimento che disciplina le procedure che il dipartimento delle Finanze dovrà seguire per mettere annualmente a disposizione dei Comuni, i dati statistici aggregati riferiti alle dichiarazioni dei redditi delle persone fisiche residenti nel territorio di competenza, il tutto nel rispetto della normativa sulla tutela della privacy.
Le tabelle fornite dal dipartimento delle Finanze, infatti, dovranno essere organizzate per classi di reddito e contenere le informazioni sulle principali categorie di reddito dichiarato e sulle principali variabili per la determinazione dell’imposta, evitando però di permettere l’identificazione dei soggetti.
L’agenzia delle Entrate, inoltre, dovrà mettere a disposizione, attraverso il portale «Punto Fisco» e nel rispetto delle convenzioni di cooperazione informatica già attive con i Comuni, le informazioni riguardanti gli esiti delle segnalazioni qualificate trasmesse telematicamente dagli enti locali nell’ambito della lotta all’evasione.

Fonte: Il Sole 24 Ore