Questo articolo è stato letto 5 volte

Questionari fabbisogni standard – termine

I questionari sulla rilevazione dei fabbisogni standard per le funzioni generali hanno come termine la data del 29 luglio 2011. Tuttavia, come meglio specificato nella comunicazione di IFEL inviata ai comuni, coloro che non hanno potuto rispettare la scadenza, a seguito della notifica dell’inadempienza, avranno ulteriori 60 giorni utili per inviare i questionari. Ed è solo dopo la scadenza di questi ulteriori 60 giorni che il Ministero dell’Interno provvederà ad applicare le sanzioni previste, per cui i Comuni inadempienti potranno regolarizzare la propria posizione senza incorrere nel blocco immediato dei trasferimenti.

L’accordo in sede di conferenza unificata del 27 luglio ha previsto che il Ministero dell’Interno, notificherà agli enti inadempienti l’ulteriore termine di 60 giorni per inviare i questionari. Solo dopo tale termine e verificata la posizione del comune o della provincia, si procedere a sospendere l’erogazione degli ex trasferimenti, confluiti nel fondo sperimentale di riequilibrio (e dal 2014 nei fondi perequativi).

Per i questionari Ifel offre un servizio di assistenza e di supporto: assistemaquestionari@webifel.it. Per i problemi tecnici la mail è fabbisogni standard@sose.it