Questo articolo è stato letto 9 volte

Piano nazionale anticorruzione. Entro il 31 gennaio 2014

di Vincenzo Giannotti

Dopo che l’Autorità nazionale Anticorruzione con propria deliberazione n.50/2013 del 04/07/2013, in considerazione del ritardo nella definizione del piano nazionale anticorruzione, ha approvato in modo definitivo il programma triennale della trasparenza, differendone i termini di approvazione da parte delle p.a. al 31/01/2014, a pochi giorni di distanza il Dipartimento della Funzione Pubblica ha annunciato, con comunicato del 12/07/2013, la predisposizione del Piano Nazionale Anticorruzione, ai sensi della Legge 13/11/2012 n.190. Tale piano è stato adesso inviato alla CiVIT per la sua definitiva approvazione. Si ricorda che la CiVIT una volta approvato il Piano Nazionale Anticorruzione ha i poteri di vigilanza e controllo sull’effettiva applicazione e sull’efficacia delle misure adottate dalle p.a. ai sensi dei commi 4 (compiti del DFP) e 5 (compiti e adempimenti delle p.a. centrali) dell’art. 1 della L. n. 190/2012 e sul rispetto delle regole sulla trasparenza previste dai commi da 15 a 36 e dalle disposizioni vigenti.

Continua a leggere l’articolo