Questo articolo è stato letto 13 volte

Pella: “Inserire nella prossima Conferenza unificata intesa sui fondi del Bando”

Fonte: Anci

Con comunicato del 13 settembre 2018 l’ANCI rende noto che:

Abbiamo ribadito al governo la richiesta, già avanzata il 9 agosto, di mettere all’ordine del giorno della prossima Conferenza unificata l’intesa sugli 800 milioni da destinare al Bando periferie. Si tratta di un impegno preso con l’Anci dal Presidente Conte, alla quale ora occorre dare seguito”. Così il vicepresidente vicario dell’Associazione e sindaco di Valdengo, Roberto Pella, a conclusione della Conferenza unificata di questo pomeriggio.

L’intesa sulla prima tranche di 800milioni – ha aggiunto Pella – andrebbe infatti a sanare la parziale incostituzionalità della norma che stanziava una parte del finanziamento complessivo. Il prossimo passo dovrà essere il superamento della sospensione delle convenzioni sulla parte restante dei fondi, da inserire nel primo decreto utile, come ci è stato assicurato dal premier Conte”.

Nel corso della riunione, Anci ha dato poi il via libera al riparto delle risorse per il Programma di recupero e razionalizzazione degli immobili e degli alloggi di edilizia residenziale pubblica di proprietà dei Comuni e degli istituti autonomi per le case popolari: “Abbiamo espresso parere favorevole all’intesa e condiviso l’ emendamento della Conferenza delle Regioni che, nell’assegnare i circa 321 milioni per il recupero del patrimonio di edilizia residenziale pubblica,  ha destinato alla Liguria un contributo di solidarietà (pari al 2% dell’importo totale) per fronteggiare al disagio abitativo verificatosi a Genova a seguito del criollo del ponte Morandi. Inoltre – ha concluso Pella – verrà istituito un Comitato tecnico che avrà il compito di monitorare e verificare l’effettiva efficacia e avanzamento dei programmi sul disagio abitativo: un punto centrale, quest’ultimo, a cui l’Anci tiene molto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA