Questo articolo è stato letto 8 volte

La retribuzione di posizione del dirigente e dei titolari di posizione organizzativa sono da considerare salario accessorio. Soggezione ai limiti di cui all’art.9 comma 2-bi D.L.78/10.

di Vincenzo Giannotti

In considerazione della non chiara definizione di trattamento accessorio soggetto alle limitazioni di cui all’art.9, comma 2-bi del D.L.78/2010, convertito nella Legge 122/2010, la richiesta di un comune è stata quella di verificare se la retribuzione di posizione del dirigente, e a fortiori del titolare di posizione organizzativa (in presenza di dirigenti) sia o meno soggetta alle limitazioni imposte dalla normativa richiamata.

 

Continua a leggere l’articolo