Questo articolo è stato letto 4 volte

Finanza pubblica locale: intesa tra Anci regione ed Ifel

Lo scorso 21 febbraio è stato sottoscritto un protocollo d’intesa che coinvolge l’Associazione dei Comuni siciliani (Anci Sicilia), l’Anci nazionale, la Regione Sicilia e l’Ifel (l’Istituto per la Finanza e l’Economia Locale creato dall’Anci).
La convenzione mira ad offrire un servizio gratuito di supporto ai Comuni siciliani in materia di economia e finanza pubblica locale.
Il protocollo dovrebbe diventare uno strumento utile non solo per monitorare la grave situazione economica che caratterizza gran parte dei Comuni siciliani, ma anche per individuare strumenti concreti, per affrontarla. Sicuramente dovrà essere d’aiuto ai Comuni che si trovano in una condizione economico-finanziaria di emergenza.
In particolare, con il coinvolgimento dell’Ifel, attraverso una task force congiunta tra Regione e Anci, sarà fornito un supporto alle amministrazioni per ciò che riguarda:

  • la diffusione, a livello regionale, degli strumenti più adeguati ad aumentare l’efficacia dell’azione accertativa dei tributi dei comuni;
  • agevolare i processi di interscambio dei dati socio-economici e di bilancio delle amministrazioni comunali;
  • aumentare le competenze del personale dei comuni in materia economico-finanziaria, con particolare riguardo a quelle del personale comunale addetto alla gestione dei tributi locali;
  • migliorare la qualità dell’informazione nei confronti di contribuenti e cittadini;
  • sviluppare tutte le attività inerenti la finanza locale per i comuni.

Il Presidente ed il Segretario generale di Anci Sicilia, Giacomo Scala e Mario Emanuele Alvano, hanno espresso la loro soddisfazione, non solo per questa iniziativa, ma anche per l’attenzione concreta che Luca Bianchi, Assessore regionale al Bilancio ed all’Economia, e Patrizia Valenti, Assessore regionale alle Autonomie Locali ed alla Funzione Pubblica, stanno rivolgendo ai Comuni dell’Isola.

Fonte: La Gazzetta degli Enti locali