Questo articolo è stato letto 3 volte

Controllo sul servizio pubblico – Parere della Corte dei Conti

La Corte dei Conti, sezione controllo per il Piemonte, con delibera 56/2010 del 7 ottobre 2010 si è pronunciata in merito all’interpretazione dell’art. 2, comma 461, della Legge n. 244/2007 in materia di monitoraggio sul servizio pubblico.
La Corte, ritiene, che l’attività di monitoraggio, di cui all’art. 2, comma 461, della Legge finanziaria 2008, non possa essere oggetto di affidamento (diretto) alle associazioni dei consumatori, posto che la normativa in questione prevede (solo) una partecipazione di tali associazioni all’attività di controllo dell’ente sul servizio pubblico.
Pertanto, si deve ritenere che l’ente locale debba senz’altro favorire la partecipazione delle associazioni dei consumatori, ma senza spogliarsi dell’esercizio della funzione di monitoraggio, che concreta una sua funzione istituzionale. Le modalità di tale partecipazione, previa individuazione delle associazioni dei consumatori nel rispetto delle disposizioni di legge statale e regionale sopra indicate, potranno essere concordate tra ente ed associazioni stesse.