Questo articolo è stato letto 22 volte

Approvato dal CDM il piano dei conti integrato per le P.A.

Con comunicato del 23/08/2013 viene data notizia che il consiglio dei ministri nella riunione n.20 ha proceduto all’approvazione del regolamento sulle modalità di adozione del piano dei conti integrato delle amministrazioni pubbliche che consentirà evidenza e trasparenza ai conti. A norma del decreto legislativo n. 91 del 2011, le amministrazioni pubbliche che utilizzano la contabilità finanziaria, sono tenute ad adottare un comune piano dei conti integrato, costituito da conti che rilevano le entrate e le spese in termini di contabilità finanziaria e da conti economico-patrimoniali redatto secondo comuni criteri di contabilizzazione:

• il piano sarà adottato dalle pubbliche amministrazioni diverse dai ministeri a partire dal 2015 e non si applica alle Regioni, agli enti locali e ai loro organismi;

• sarà composto dall’elenco delle unità elementari del bilancio finanziario gestionale e dei conti economico-patrimoniali;

• rappresenta la struttura di riferimento per la predisposizione dei documenti contabili e di finanza pubblica di ciascuna amministrazione;

Per facilitare la corretta classificazione delle transazioni elementari nelle voci del piano dei conti, il contenuto delle stesse viene esemplificato in un glossario pubblicato periodicamente sul sito internet del Dipartimento della Ragioneria generale dello Stato.

Sul testo sono stati acquisiti i pareri del Consiglio di Stato e delle Commissioni parlamentari.