Questo articolo è stato letto 17 volte

Aggiornamento 2014 codifica Siope Enti locali

Con comunicato del 23/10/2014 la Fondazione ANCI (IFEL) rende noto che:

Si informa che, con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze del 28 luglio 2014, pubblicato in allegato, è stata aggiornata la codifica Siope degli Enti locali, sulla base delle innovazioni normative, introdotte in particolare dalla legge di stabilità 2014 in tema di entrate degli Enti locali.

La corretta contabilizzazione delle voci di entrata e spesa è essenziale per l’attendibilità dei conti di cassa nazionale, nonché per rispondere in modo puntuale alle esigenze di verifica delle regole comunitarie (procedure sui disavanzi eccessivi e patto di stabilità e crescita).

La griglia dei nuovi codici Siope, già recepiti da Banca d’Italia che ha provveduto al necessario adeguamento del sistema informatico, è disponibile all’indirizzo:

http://www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/e-GOVERNME1/SIOPE/Codifica-g/Enti-Local/Decreto-n-59960-Codifica-Siope-incassi-e-pagamenti-enti-locali.html

Relativamente ai Comuni, le principali innovazioni introdotte dal decreto riguardano:

Foglio A/1 – entrate comuni e province

1. Sono stati introdotti i nuovi codici:

  • 1103 e 1104 dedicati alla TASI,
  • 1203 e 1204 dedicati alla TARI (considerata come tassa),
  • 3134 dedicato alla TARI avente natura di tariffa, nei casi previsti dall’art. 1 c. 668 della legge 147/2013,
  • 3211 dedicato ai canoni per concessioni cimiteriali (precedentemente accorpati con i canoni per concessione aree pubbliche),
  • 3518 e 3519 per meglio differenziare i proventi diversi da famiglie e istituzioni sociali private da quelli provenienti da imprese,
  • 4672 per differenziare la Riscossione crediti da imprese private da quelle di imprese pubbliche (codice 4671),
  • 6798 e 6799 per accogliere, dal 2015, la contabilizzazione delle movimentazioni dovute all’utilizzo e al reintegro delle somme vincolate, così come previsto dal D. Lgs 126/2014,
  • 9995 e 9996 per le somme da regolarizzare dovute alle citate movimentazioni;

2. sono state modificate le denominazioni di alcune voci;

3. è stato soppresso il codice 1173;

4. è stato inserito nella descrizione dei codici 3328 e 3329 il riferimento agli interessi di mora;

5. è stata ampliata la descrizione del codice 4123.

Foglio B – spesa

1. Sono stati introdotti i nuovi codici:

  • 1570 per i trasferimenti correnti allo Stato;
  • 4798 e 4799 per accogliere, dal 2015, la contabilizzazione delle movimentazioni dovute all’utilizzo e al reintegro delle somme vincolate, così come previsto dal D. Lgs 126/2014;
  • 9995 e 9996 per le somme da regolarizzare dovute alle citate movimentazioni;

2. è stato inserito nella descrizione del codice 1699 il riferimento agli interessi di mora;

3. è stata ampliata la descrizione del codice 2530.

Il nuovo Glossario, integrato e modificato sulla base delle innovazioni introdotte dal decreto è disponibile all’indirizzo: http://www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/e-GOVERNME1/SIOPE/