L'esperto risponde - Quesito

» Argomento

Passività pregresse

» Data

23 giugno 2021

» Quesito

Premesso che, ai sensi dell'art. 84 del T.U.E.L. nonchè dell'art. 21 della L.R. n. 30/2000 e ss.mm.ii., l'ex Sindaco, dimessosi nell'ottobre dell'anno 2020, ha formulato richiesta di rimborso delle spese di viaggio dallo stesso sostenute durante l'epletamento del proprio mandato ossia per gli anni 2017,2018 e 2019 mai richieste prima. Precisato inoltre che la spesa di che trattasi è stata prevista nel bilancio di previsione 2021, già approvato, con la presente si chiede se la spesa in questione debba essere trattata come passività pregressa, debito fuori bilancio o altra fattispecie. Sicuri di un cortese e sollecito riscontro l'occasione è gradita per porgere distinti saluti.

» Risposta

Come ha ricordato di recente la Corte dei conti per la Sardegna (deliberazione 33/2021) le passività pregresse derivano da impegni contabili assunti regolarmente ma che nonrisultano sufficienti a far fronte alla spesa in modo integrale, quando essa viene adevidenza. Esse si verificano allorché, all’esito dell’assunzione del formale impegno, talunifatti imprevedibili, talvolta (ma non necessariamente) legati alla natura della prestazione ,sfuggonosiaallavoluntascheall’auctoritasdelsoggettochehaassuntol’obbligazionepercontodell’ente,incidendo,appunto,sullamisura aelcosto.


Idebitifuoribilanciohanno,invece,lalorogenesiinobbligazioniassunteinassenzadiunregolare impegno di spesa e che, a determinate condizioni ed entro i precisi limiti di cuiall’art.194 TUEL, possono essere oggetto di riconoscimento e successivo pagamento.L’esigenza del riconoscimento consiliare, peraltro, come è stato osservato da autorevolegiurisprudenza di questa Corte, sorge per il fatto che dette obbligazioni devono esserericondotte nell’alveo del bilancio di cui è dominus l’organo consiliare che, diversamente,sarebbe esautorato dal loro vaglio di legittimità ed utilità per l’ente locale (Sezione delleAutonomie,n.27/SEZAUT/2019/QMIGdel21 novembre2019).


Per contro, le passività pregresse si riferiscono, come precisato, a spese comunque sortenelrispettodelleregolecontabili,presentandol’impegnooriginariamenteassuntounicamentecaratteristichediincapienza,percuinonsenepuòdesumere,daunlato,che essesianosorteinviolazionedelleregoledelbilancioe,dall’altro,chesianecessariala manifestazionediunalororatificadapartedell’organoconsiliare. Le stesse, pertanto, possono trovare copertura nel bilancio di competenza, essendo oneriche,perquantorisalenti nel tempo, si sono manifestati in corso di esercizio.


I debiti fuori bilancio possono essere riconosciuti in relazione alle fattispecie previste dall’articolo 194 del Tuel, la cui elencazione è tassativa in considerazione della natura eccezionale della previsione normativa, finalizzata a limitare il ricorso ad impegni non correlati a spese previamente autorizzate dall’organo rappresentativo della comunità di riferimento (cfr. ex multis SRC Umbria deliberazione n. 123/2015/PAR, SRC Puglia deliberazione n. 26/2016/PAR).


Sono dunque riconoscibili debiti derivanti da:


a) sentenze esecutive;
b) copertura di disavanzi di consorzi, di aziende speciali e di istituzioni, nei limiti degli obblighi derivanti da statuto, convenzione o atti costitutivi, purché sia stato rispettato l'obbligo di pareggio del bilancio di cui all'articolo 114 ed il disavanzo derivi da fatti di gestione;
c) ricapitalizzazione, nei limiti e nelle forme previste dal codice civile o da norme speciali, di società di capitali costituite per l'esercizio di servizi pubblici locali;
d) procedure espropriative o di occupazione d'urgenza per opere di pubblica utilità;
e) acquisizione di beni e servizi, in violazione degli obblighi di cui ai commi 1, 2 e 3 dell'articolo 191, nei limiti degli accertati e dimostrati utilità ed arricchimento per l'ente, nell'ambito dell'espletamento di pubbliche funzioni e servizi di competenza.


 


Le spese in questione, essendo un rimborso, non rientrando in nessuna delle casistiche saranno impegnate con l’ordinaria procedura di spesa (art. 191 TUEL).