Questo articolo è stato letto 2 volte

Votata la fiducia sul decreto sulle semplificazioni

La Camera con 479 voti a favore e 75 contrari ha votato la fiducia posta dal Governo sull’approvazione, senza emendamenti ed articoli aggiuntivi, dell’articolo unico, nel testo delle Commissioni, del disegno di legge di conversione del decreto-legge 9 febbraio 2012, n. 5, recante disposizioni urgenti in materia di semplificazione e di sviluppo (C. 4940).

Di seguito le misure principali del testo che a partire dalla prossima settimana sara’ all’esame dei senatori.

– SCUOLA. Saltano le norme che prevedevano 10mila nuovi insegnanti di sostegno. Arriva lo sblocco degli organici degli insegnanti ma rimane legato ai tagli previsti dalla manovra Tremonti del 2008. Tra le novita’ anche i prof antibullismo. – TLC. Gli operatori non debbano pagare per servizi non richiesti. Per i servizi accessori le societa’ potranno rivolgersi anche a imprese terze.

– STOP TASSA SU ‘DISGRAZIA’. Stop all’obbligo per le Regioni di sovvenzionare gli interventi della protezione civile dopo le calamita’ naturale aumentando le accise sulla benzina.

– WEB E DOCUMENTI. Dal 2014 le comunicazioni con le pubbliche amministrazioni dovranno avvenire ”esclusivamente” attraverso i ”canali telematici e la posta elettronica certificata”. I certificati potranno essere chiesti via web, le iscrizioni agli atenei esclusivamente on line. Dal prossimo anno accademico (2013-2014) anche il libretto degli esami sara’ ‘virtuale’. Online anche le multe. I pagamenti all’Inps non potranno piu’ essere cash.

– BUROCRAZIA FACILE. Cambi di residenza in tempo reale, documenti con scadenza il giorno del compleanno, procedure veloci per le patenti degli ultraottantenni, tempi piu’ lunghi di validita’ del bollino blu automobilistici, eliminazione di inutili duplicazioni per certificazioni dei disabili.

– CURA DIMAGRANTE PER P.A..In arrivo un decreto per la riduzione degli oneri amministrativi.

– FOGLIO ROSA E TIR. I minori non potranno guidare in autostrada o di notte nella corsia di sorpasso. Soppresso il blocco dei Tir alla vigilia delle feste.

– LAVORO, IMMIGRATI E MAMME. La semplificazione dei controlli sulle imprese non si applichera’ in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. Saranno invece piu’ facili le procedure per l’assunzione di immigrati extracomunitari, cosi’ come piu’ rapido l’iter per accertare le condizioni per l’astensione anticipata dal lavoro in caso di gravidanza a rischio.

– SOCIAL CARD, BONUS SUD, TURISMO LOW COST, INVALIDI. Parte la sperimentazione nelle citta’ con oltre 250.000 abitanti per favorire la diffusione della carta acquisti. Un anno in piu’ per le aziende che intendono assumere a tempo indeterminato nel Mezzogiorno e usufruire cosi’ di un credito di imposta. Pacchetti low cost per favorire il turismo di giovani, anziani e disabili. Con i beni sequestrati alla mafia, le cooperative di giovani under-35 potranno avviare iniziative turistiche. I permessi di parcheggio per gli invalidi varranno anche fuori dal comune di residenza.

– SINDACI E GETTONE. Torna la possibilita’ di un compenso per i dirigenti statali nominati nei consigli sindacali.

– DAL PANE ALLA CACCIA. La licenza di caccia e quella per il tiro a segno tornano ad avere una durata di sei anni anziche’ di uno. Possibile produrre pane fresco anche di domenica.