Questo articolo è stato letto 3 volte

Tariffa igiene urbana

Il Sottosegretario di Stato Economia e Finanze risponde ad un’interrogazione sul tema IVA/TIA, rilevando preliminarmente come non sia stato possibile affrontare la complessa questione oggetto dell’interrogazione in occasione dell’esame presso l’altro ramo del Parlamento del disegno di legge di conversione del D.L. 194/2009, recante proroghe di termini previsti da disposizioni legislative, a causa dell’inammissibilità delle proposte emendative che erano state presentate al riguardo. Segnala, tuttavia, che è in corso di predisposizione, da parte del Dipartimento per le politiche fiscali del Ministero dell’economia e dell’Agenzia delle entrate, una norma che consentirà di risolvere la questione sorta in seguito alla sentenza della Corte costituzionale n. 238/2009, prevedendo al riguardo l’emanazione di un provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate che definisca le modalità con cui procedere, attraverso il meccanismo della compensazione fiscale, ai rimborsi dell’IVA corrisposta dai contribuenti sugli importi dovuti ai comuni a titolo di tariffa di igiene ambientale. Assicura pertanto l’impegno a risolvere la questione evidenziata da parte del Governo, che individuerà sollecitamente le forme più opportune per tradurre in norma i predetti indirizzi.

Atto Camera-interrogazione a risposta immediata in Commissione 5/02425