Spending review

Ricerca



apr 19 2016

Nell’analisi elaborata dell’Ufficio studi della CGIA si evince che tra il 2014 e il 2015, ad esempio, grazie alla riduzione del numero degli addetti e al blocco dei contratti dei dipendenti pubblici, la spesa per il personale è scesa di 1,8 miliardi di euro;  i consumi intermedi sono aumentati di 267 milioni di euro; le altre uscite correnti si sono ridotte di 4,5 miliardi mentre le prestazioni sociali in natura, rappresentate quasi interamente dalla spesa e dall’assistenza sanitaria/farmaceutica, sono aumentate di 410 milioni di euro.  Ma la voce che ha subito l’impennata più decisa è stata quella pensionistica/assistenziale: + 6,1 miliardi di euro.