Questo articolo è stato letto 1 volte

Soppressione dei trasferimenti erariali alle province

DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 12 aprile 2012
Soppressione dei trasferimenti erariali alle province. (GU n. 129 del 5-6-2012 )

Art.1
1. Sono individuati e soppressi i trasferimenti statali di parte corrente, nonche’ quelli in conto capitale aventi carattere digeneralita’ e permanenza non finanziati tramite ricorso ad indebitamento delle province ubicate nelle regioni a statuto ordinario, secondo le risultanze specifiche contenute nel documento approvato in sede di Commissione tecnica paretica per l’attuazione del federalismo fiscale nella seduta del 22 febbraio 2012.
2. Il totale delle risorse che va ad alimentare il fondo sperimentale di riequilibrio e’ determinato nell’importo di euro 1.039.917.823,00 ed e’ costituito dalla componente dei trasferimenti soppressi a cui si aggiunge la componente derivante dalle risorse attribuite in conseguenza della soppressione dell’addizionale provinciale all’accisa sull’energia elettrica, al netto di tutte le riduzioni applicate nel rispetto della normativa vigente.

Art. 2
1. I trasferimenti statali che non sono oggetto di soppressione, in quanto non aventi carattere di generalita’ e permanenza, sono individuati e quantificati nell’importo di euro 13.423.687,00 come da risultanze del documento della Commissione tecnica paritetica per l’attuazione del federalismo fiscale indicato all’articolo 1.

Art. 3
1. Le variazioni di bilancio conseguenti all’applicazione degli articoli 1 e 2 sono disposte con decreti del Ministro dell’economia e delle finanze. Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per la registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della repubblica italiana.