Questo articolo è stato letto 2 volte

Sanzioni stradali

L’automobilista che paga la sanzione non può più opporsi al verbale, neanche quando se ne accerti successivamente l’illegittimità, in quanto il pagamento dell’oblazione equivale ad ammissione di colpa del trasgressore che preclude ogni rimborso, anche derivato da attività illegittima dell’ente.

(Corte di cassazione, sez. II civ. sentenza del 26 maggio 2010, n. 12899)